Siamo ancora in estate, eppure pensiamo già al 2022

Posted on

Direi che si tratta di una cosa assolutamente normale. Un fotografo lavora, spesso, con un preavviso di diversi mesi.

Che si tratti di un servizio fotografico di moda, di una sessione di ritratti natalizi, di un servizio di pre-wedding o, a maggior ragione, di un matrimonio,  il calendario di un fotografo si riempie con settimane di anticipo.

Ancora di più se, dopo i mesi del quasi-non-fare-nulla dovuti alla pandemia, gli eventi “fotografabili” di due anni si assommano tutti, o cercano di farlo, nell’anno successivo.

Nel 2022 si celebreranno, infatti, molti dei matrimoni originariamente previsti nel 2020 e nel 2021.

Stanno letteralmente fioccando le richieste di preventivo per i matrimoni, cosa che, se da una parte mi fa piacere, perché indica che il mercato del wedding è di nuovo in movimento, e nel 2022 ci sarà lavoro per tutti i fornitori del settore, fotografi compresi, compresa, quindi, la sottoscritta, dall’altra parte comporta la necessità di una buona, se non ottima, organizzazione sia da parte dei fornitori, per far fronte a tutti gli eventi del prossimo anno, sia da parte dei nubendi e dei wedding planner, proprio nella ricerca di tutti i fornitori per tutte le date necessarie.

Parlando con una promessa sposa del 2022, qualche giorno fa, mi sono permessa di raccomandarle di scegliere i propri fornitori con largo anticipo, indipendentemente dalla sua scelta in merito al fotografo (o, speriamo, alla fotografa) delle nozze.

Lungi dal volerle mettere ansia 🙂 ho voluto ricordarle che il calendario dei fornitori del settore, l’anno prossimo è destinato a riempirsi piuttosto rapidamente.

La stessa raccomandazione la faccio a tutti i promessi sposi del prossimo anno. Scegliete bene, ma scegliete anche in fretta, un fornitore può essere disponibile oggi per una data di agosto del prossimo anno, ma non è detto che lo sarà ancora la prossima settimana.

Di solito, quando sono in trattativa con una coppia di sposi, per dar loro la possibilità di prendere una decisione ponderata, informata, e senza troppa agitazione, posso bloccare una data “in opzione” per qualche giorno,  ma solo per qualche giorno, trascorso il quale la data in questione torna di nuovo disponibile per un’altra coppia di sposi.

Si tratta, in ogni caso, di una boccata d’aria che permette ai miei  – spero – futuri clienti di avere un po’ di tempo per pensare senza perdere l’opportunità di scegliermi come loro #fotografodimatrimonio.

Credo che venire incontro alle esigenze degli #sposidel2022 sia doveroso. Abbiamo sofferto tutti per le restrizioni dovute alla pandemia, umanamente, socialmente ed economicamente, con un piccolo sforzo possiamo aspirare ad un 2022 ricco di soddisfazioni, umane, professionali ed economiche e, naturalmente,  di gioia.